I moduli indispensabili per la tua intranet - seconda parte

 I moduli indispensabili per la tua intranet - seconda parte
Categorie: Business, Intranet
Nei precedenti articoli ho dapprima elencato quelli che a mio avviso sono i 10 punti fondamentali per implementare una intranet in azienda, e nell’articolo successivo ho iniziato a guidarti tra i moduli che secondo la mia esperienza è necessario utilizzare per raggiungere tali obiettivi.

In questo articolo voglio affrontare con te  il primo passo per l’inserimento di contenuti, ossia come inserire testo, immagini ed html nella pagina.

In DNN per l’inserimento di contenuti tenuti viene utilizzato il modulo HTML che consente l’inserimento all’interno di una pagina di testo, html, immagini e link sia a pagina interne ed esterne al sito e a documenti scaricabili.

Non mi soffermo più di tanto sulle funzionalità base che il modulo possiede e vorrei approfondire quelle che sono le caratteristiche che molti utenti snobbano o non conoscono ma che ritengo molto utili, oltre a spiegarti quelli che sono i limiti di questo modulo.

Una volta inserito il modulo nell’area di pagina in cui è destinato e cliccato su “Modifica Contenuto” viene visualizzato l’editor di testo:

HTML Editor
La visualizzazione può variare a seconda della versione di DNN che state utilizzando.

Nella parte superiore trovate tutte le azioni che potete fare sul testo, come inserire link, immagini, formattazioni e tutto quello che l’html vi concede di inserire.

Lo sapevate che è possibile abilitare e disabilitare le funzionalità dell’editor in base ai ruoli ?
Lo potete fare accedendo al menu Gestione Editor HTML presente nel menu dell’host !


Una caratteristiche molto valida del modulo è quella di poter visualizzare la storia delle modifiche effettuate, di poterle esaminare e ripristinare accedendo all’area “Version History” che viene mostrata sotto l’editor di testo.

Nella versione di DNN Evoq questa funzionalità è ampliata dalla possibilità di effettuare anche un confronto visuale tra le due versioni dove, tramite una simbologia di colori, vengono evidenziate le specifiche differenze:

HTML Editor Compare Version DNN Evoq
Tornando nella sezione dove è presente il text editor vengono anche visualizzate alcune informazioni quali la versione corrente del testo e il flusso di lavoro impostato.

Questo ultima informazione si riferisce al tipo di flusso di lavoro impostato per la gestione del contenuto corrente.

Infatti, nelle impostazioni del modulo, è possibile specificare, oltre al periodo in cui il contenuto deve essere visualizzato (opzione utile per contenuti da mostrare solo in un determinato periodo), anche il tipo di lavoro da impostare, ossia il flusso di approvazione a cui va sottoposto il contenuto prima della pubblicazione online.

Le opzioni possibili sono:
  • Direct Publish: Scegliendo questa opzione il contenuto salvato viene immediatamente reso pubblico;
  • Save Draft: Scegliendo questa opzione il contenuto viene prima in salvato in bozza e solo in un secondo tempo può essere reso pubblico. Il contenuto in bozza viene visualizzato solo in modalità ‘Edit Page’ per cui questo metodo di lavoro risulta molto utile per valutare l’impatto delle modifiche nella pagina senza sostituire il contenuto pubblicato, che rimane sempre quello precedentemente attivo fino a che il nuovo contenuto non viene pubblicato;
  • Content Approval: Questa tipologia di flusso è disponibile solo nelle versioni DNN Evoq e consente di configurare il flusso di approvazione del contenuto assegnando le rispettive competenze tramite i ruoli di dnn oppure ad utenti specifici
In pratica è possibile creare dei flussi autorizzativi personalizzati. Un esempio potrebbe essere costituito dai seguenti soggetti:
Step 1: Lo stagista inserisce il contenuto
Step 2 : Il responsabile marketing lo approva
Step 3: Il responsabile della comunicazione lo approva e solo ora il contenuto viene reso pubblico.
Fintanto che il flusso non è terminato, online viene sempre mostrato il contenuto precedentemente approvato.

Il sistema di messaggistica integrato in DNN avvisa di volta in volta i rispettivi utenti dell’evoluzione del flusso di approvazione.

Sempre nella versione di DNN Evoq è possibile specificare un testo di sintesi che viene visualizzato quando lo spazio disponibile non consente di visualizzare l’intero contenuto.

Le caratteristiche di cui vi ho parlato rendono sicuramente vantaggioso l’utilizzo del modulo HTML standard per l’inserimento di contenuti prevalentemente statici o con una bassa frequenza di modifica.

Le difficoltà possono insorgere quando si vuole rendere autonomo l’utente con poche basi di html, o completamente privo di tali conoscenze, nell’inserimento di contenuti strutturati per i quali si vuole mantenere uno standard, come per esempio visualizzare una immagine sempre nella stessa posizione ed il testo con determinate caratteristiche. Per risolvere questa tematiche è possibile utilizzare il Liquid Content presente nelle versioni di DNN Evoq piuttosto che un modulo gratuito disponibile sulle store di DNN, dove però si andranno a perdere le funzionalità del editor di testo di DNN come il confronto tra versioni e il workflow di approvazione, ma di questo ve ne parlerò nel prossimo articolo.

Mi auguro che tu abbia ritenuto questo articolo interessante.

Se così è stato ti invito a condividerlo ed esprimere i tuoi commenti sulla nostra pagina FacebooK

Ti aspetto nel prossimo articolo dove analizzeremo i migliori moduli per implementare la tua intranet.

Grazie per l’attenzione.

Claudio Venturoli DNN Gold Partner
LinkedIn: Claudio Venturoli
^